mercoledì 1 febbraio 2012

Secondo giorno di scuola: "Aiuto! Non lo so fare!"


E si continua a sognare di diventare sempre più brave e di poter raggiungere livelli eccezionali.

La giornata comincia con una vagonata di scatole, piene di trucchi, da aprire e mettere in ordine: meraviglia delle meraviglie! I trucchi erano tutti by Revlon, a parte la presenza di qualche prodotto della Ultima II; l'entusiasmo era alle stelle, mai vista tanta abbondanza in una volta sola; si è creato un simpatico via vai tra chi apriva le scatole, chi metteva in ordina, chi faceva spazio, chi racoglieva i contenitori, chi faceva pulizie, insomma un divertente momento di condivisione che ha contribuito a farci socializzare con tutti quei prodotti, alcune di noi non sapevano neanche dell'esistenza di certi "aggegini".

Poi è cominciata la lezione: un pò di teoria, in merito alla preparazione della pelle prima del trucco.

Dopo di che, Monica ha fatto entrare le modelle e a quel punto è calato il gelo, che faceva da sottofondo alla tragica domanda: "ma dobbiamo truccarle?" e Monica, flemmatica come sempre, ha risposto: "e certo!", a quel punto il gelo glaciale della stanza faceva compagnia a quello siberiano che, intanto, impazzava fuori la scuola (tra tuoni e pioggia torrenziale).

Fatte accomodare le modelle, abbiamo cominciato ad eseguire gli steps suggeritici dalla "capa", cercando di ricordare per fila e per segno ciò che aveva appena finito di spiegarci; tra una risata e una presentazione si è ricreato il solito cameratismo che ha coinvolto le nuove arrivate e così ci siamo messe al lavoro.

A fine mattinata, si conclude la prima parte della lezione, con qualche soddisfazione (da parte di chi non si apettava di fare un buon lavoro) e poche insoddisfazioni (da chi avrebbe voluto fare di più).

Non sono mancati i soliti incoraggiamenti ,della materna Monica che, dopo averci rincuorato, ci ha obbligate a fare pausa (eravamo tanto prese che ci siamo dimenticate di pranzare).

La lezione pomeridiana è cominciata con un ripasso di tutto ciò che avevamo fatto, accompagnato da un confronto sugli errori da evitare, le correzioni da apportare e come ottenere risultati ottimali con pochi gesti.

Il bilancio personale, di questa prima settimana, è che, 40 ore sono troppo poche! Mi sto divertendo tantissimo, adoro le mie colleghe di lavoro, che non vorrei dover mai più abbandonare, adoro la "Prof." e ho riscoperto il piacere del make up come attività: è tutto molto viscerale, vissuto intensamente, neanche l'accademia di Madrid mi aveva assorbito così tanto, forse perchè era tutto troppo "accademico", tutto molto schematico, dettato da regole fisse che non andavano sdoganate; Monica, invece, ci sta insegnando ad amare questo lavoro in tutte le sue fumature (tanto per rimanere in tema), a vivere questo lavoro a 360 gradi, a curare ogni dettaglio in maniera capillare, a non lasciare nulla al caso e a non lasciare nulla di intentato (e tanto chi ce lo vieta!), insomma essere una make up artist è molto di più che truccare una persona, correggerne i difetti e risaltarne le qualità, è più un addentrarsi in un mondo fatto di colori, tanti colori, infiniti! di volumi, di proporzioni, di armonie, di giochi di contrasti, di risate, di relazioni, di curiosità, di sperimentazioni.

La mia avventura continua la prossima settimana, io intanto sarò alle prese con ripasso appunti e .... ricerche!

Alla prossima!!! Besosss!!!

5 commenti:

  1. aaaaaaaahhhhhhh avrei voluto scartocciarli io tutti quei pacconi!!!! ahahahahaha
    ma quando viene sabato???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. presto Laurè! vedrai che vi divertirete pure voi, visto che abbiamo lasciato un pò in disordine :))))

      Elimina
  2. che bello questo post, sei riuscita a trasmettere tutto l'entusiasmo e a mettermi su una bella carica di adrenalina :) grazie come sempre per la condivisione, un grosso bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te Isa, però dobbiamo vederci!!!!!!!!!!

      Elimina
  3. leggo il tuo racconto e mi sale ansia, felicità adrenalina, paura.... non vedo l'ora di frequentare anche io, ma ho paura di non essere all'altezza..... di sicuro sarà un'esperienza indimenticabile!!! Bacione

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...